stoppani 3d

Dopo aver visto le protesi stampate in 3d, i pezzi di Lego mai visti prima, e altre forme impossibili realizzate dalle macchine open source a basso costo, in molti si sono spinti a riconoscere che questa tecnologia dovrebbe essere introdotta nelle scuole al piu’ presto, per stimolare i bambini nel pensare come progettare e realizzare oggetti e strumenti del mondo che abitano e che potrebbero migliorare.

Entrare nelle scuole non e’ semplice. Ma ci sono alcune persone che hanno la volonta’ e riescono a raccogliere il tempo che serve per fare in modo che questo accada. Ne abbiamo letto un esempio sui giornali quando Maurizio Sobrero, docente di ingegneria economica e gestionale dell’Alma Mater di Bologna,  insieme all’associazione “MakeinBo”  ha portato al liceo Malpighi di Bologna una serie di incontri /workshop sull’argomento.

A Milano sta succedendo qualcosa di analogo. Quando Gaia Pozzoli, presidente dell’Associazione Stoppani  e gia’ promotrice dell’iniziativa Assistente per un giorno,  ci ha coinvolto per dedicare due sabati a bambini e  genitori della scuola elementare Stoppani abbiamo subito accettato e speriamo che ci siano iniziative analoghe in molte altre scuole  in Italia!

Ecco parte del loro comunicato in cui raccontano quello che faremo:

É con grande entusiasmo che l’Associazione Stoppani annuncia l’avvio di un progetto molto innovativo per la nostra Scuola: Elementare 3D – I bambini scoprono le nuove frontiere della stampa digitale, realizzato dal Gruppo Nuovi Progetti e Iniziative Speciali in collaborazione con il Gruppo Progetti Didattici.

L’iniziativa è così strutturata: dal1° Febbraio al 15 Marzo per quattro Sabati, i nostri bambini potranno venire a Scuola e con l’aiuto degli esperti del Fablab di Milano e dell’Associazione WeMake avranno la possibilità di scoprire come da un semplice disegno fatto al computer, che loro stessi potranno creare con un software molto intuitivo, si può arrivare alla realizzazione vera e propria di un oggetto tridimensionale che in pochi passaggi verrà stampato e prodotto in 3D davanti ai loro occhi. Ad ogni bambino verrà lasciato in ricordo un oggetto stampato.

I pomeriggi dedicati ai Workshop 3D saranno: 1° e 15 Febbraio – 1 e 15 Marzo, dalle 14 alle 18, in due turni di circa 2 ore, con 15 bambini ciascuno, per un totale di 120 bambini.

 

Scaldiamo i motori della nostra stampante Ultimaker e ci prepariamo all’incontro :)