Machine Series

—- english below

Ieri ho incontrato un possibile investitore per il makerspace WeMake (se anche tu vuoi saperne di più scrivici a hello [ @ ] wemake.cc). Come spesso accade in questi casi era incuriosito in particolar modo dalla stampa 3d. Spiegarla a parole non è semplice ed poco efficace, una live demo lo è sicuramente di più perche’ alle metafore (dentifricio, colla a caldo, sac a poche) e a un intenso gesticolare di mani, si sostituisce la stampante in funzione, accompagnata dalla musica electro minimal degli stepper in movimento.

Una piccola collezione di oggetti stampati danno subito un’idea di quello che si può fare, i materiali utilizzabili, tempi e le qualità di stampa possibili.

E’ per questo motivo che ho deciso di stampare (ci sono volute 2 ore con la nostra Ultimaker) e portare con me un oggetto progettato (e rilasciato in open design) da Barbara Busatta e Dario Buzzini  di machine-series.com che nei giorni scorsi ha avuto un’ottima accoglienza dalla stampa,  complici le bellissime fotografie.

Io non sono un designer e non ho colto al volo le caratteristiche dell’ottima progettazione di questa serie di oggetti se non dopo averne stampato uno.

Stampatelo e sarà chiarissimo anche a voi!

Learning by 3d printing>> download

p.s.: grazie a Francesco Pacelli per l’hint ;)

———————- EN

Yesterday I met a possible investor for our Makerspace and as often happens in these cases, he was pretty interested in learning about 3dprinting.

Explaining how it works is not so simple and effective, that’s why a live demo is better because you can substitute metaphors (toothpaste, hot glue, sac a poche) and weird hand gestures, with a working 3d printers and its soundrack of minimal electro coming from the moving steppers.

Usually a small collection of printed object is the best way to go and give an idea of what you can do, what materials you use and what type of quality we can expect.

That’s why I took the chance to print in advance (it took 2 hours with our Ultimaker) and bring with me one of the objects designed (and released in open design) by Barbara Busatta and Dario Buzzini  of machine-series.com, which got a nice press coverage on design blogs all over the world,  helped also by its cool pictures.

I’m not a designer and at the beginning I didn’t get the design approach of these objects but I understood it right after I printed one.

Print it and it’ll be crystal clear to you too!

Learning by 3d printing. download